Il nostro catalogo

Home » Prodotti » A rincorrere il vento
Storia di pedali, pistole e puttane

A rincorrere il vento
Storia di pedali, pistole e puttane

 13.50

Pagine: 160
Prima edizione: maggio 2016
ISBN: 978-88-99575-06-9

  E-BOOK: € 3,99  

Categoria: Tag:

Descrizione

Una pedalata ad alto rischio attraverso la “messenger life” e la nuova e vecchia mala milanese.

Non è uno spregiudicato, né uno che “arrotonda” con lavoretti extra, tantomeno un corriere della droga. Fa il corriere in bici, per necessità e per passione, e si muove rapido e quasi inosservato nella città dei nuovi grattacieli a specchio e dei vecchi capannoni industriali. Quanto basta per ritrovarsi, prima inconsapevolmente, poi con terrore, a fare consegne proibite e pericolose. Tra inseguimenti, regolamenti di conti, esecuzioni e varia umanità urbana, tanto improbabile quanto reale, il protagonista incontra un piccolo malavitoso con cui condividerà passioni e segreti e che lo accompagnerà nella sua corsa verso la libertà.
A rincorrere il vento è un noir leggero e ironico nel quale faremo conoscenza di un commissario atipico, di un “guerrigliero” della bici, di squillo d’alto bordo e prostitute di periferia, di uno spietato camorrista e di un delinquente vecchio stile.
Con una colonna sonora che va da Goran Bregovic a Tina Turner, da Jimmy Cliff a David Bowie e naturalmente a De André, e con una scrittura che alterna il ritmo sincopato delle corse metropolitane alla quiete fumosa dei bar malfamati, Roberto Peia ci trasporta nelle strade di una Milano inedita, violenta e romantica, grigia e speranzosa.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “A rincorrere il vento
Storia di pedali, pistole e puttane”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *